CHIUDI
CHIUDI

13.06.2019

Un aiuto concreto agli imprenditori e alle loro start up

In campo il Gal con la Comunità Montana e la Cassa Rurale Giudicarie
In campo il Gal con la Comunità Montana e la Cassa Rurale Giudicarie

Massimo Pasinetti Un’occasione da non perdere per i giovani imprenditori. A Nozza di Vestone è stato lanciato il programma «Parti in quarta!», che, grazie all’intesa tra Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, Gal Garda Valsabbia e Comunità Montana, si concretizza in un bando a sostegno dell’avvio di imprese in Valsabbia, nell’Alto Garda e in Valtenesi. Una possibilità ritagliata su misura per i giovani imprenditori dai 18 ai 40 anni. Basta che con un piano aziendale dettagliato propongano nuove attività che valorizzino le risorse ambientali, culturali e artigianali del territorio nel rispetto dell’ambiente. Dal Gal sono previsti contributi a fondo perduto per 30.000 euro per giovani imprenditori in zone di montagna e per 20.000 euro per gli altri. A questo proposito la Cassa Rurale mette a disposizione gratuitamente un percorso formativo e un tutoraggio individuale utili a definire un piano aziendale da presentare per il bando. La formazione si terrà in 3 moduli da 4 ore (dalle 16 alle 20) nella sede della Comunità Montana di Nozza: il 19 giugno «Dall’idea all’impresa», il 24 «Mercato, prodotto, clienti», il 26 «Organizzare la propria azienda». Le date del tutoraggio individuale verranno invece comunicate all’avvio del percorso. C’È TEMPO fino al 17 giugno per iscriversi: via mail scrivendo all’indirizzo info@galgardavalsabbia2020.it oppure allo 0365 651085. Il bando scadrà il 13 luglio. «Per le imprese che beneficeranno del bando Gal 2020 che avranno anche partecipato al percorso formativo ci sarà la possibilità di aderire, a un costo agevolato, a un tutoraggio per il biennio successivo all’avviamento del progetto». • M.PAS.

Massimo Pasinetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1