Amianto, un caso aperto grazie all’opposizione

La rimozione e lo smaltimento dell’enorme mole di manufatti contenenti amianto riguardano anche Polaveno, e anche qui l’asbesto continua a rappresentare una grande minaccia per la salute e l’ambiente. Lo ricorda il gruppo consiliare d’opposizione «Uniti per Polaveno», che si è fatto portavoce della preoccupazione di numerosi cittadini per la situazione del sito industriale dismesso nella frazione di San Giovanni. «In quasi due anni la giunta - contesta la minoranza -, e solo su sollecitazione nostra e dei residenti nell’area interessata, si è limitata a scrivere tre e-mail ancora in attesa di risposta: una alla proprietà nella quale si chiedeva d’intervenire per sanare la situazione, le altre alla Regione». Così l’opposizione guidata da Alessandra Collicelli ha deciso di rivolgersi direttamente al Pirellone: «Abbiamo contattato il vicepresidente della commissione Sanità al quale sono stati trasmessi tutti i documenti in nostro possesso così che la pratica possa essere presa subito in considerazione». •

N.BON.