CHIUDI
CHIUDI

16.02.2020 Tags: Valtrompia

Il turismo minerario ha bisogno di addetti

L’ingresso e il trenino giallo dell’ex miniera Marzoli
L’ingresso e il trenino giallo dell’ex miniera Marzoli

Il turismo minerario ha molti estimatori, e anche quest’anno i gestori delle ex miniere Marzoli (di Pezzaze) e Sant’Aloisio (di Collio) sono alla ricerca di persone da inserire all’interno dei propri team. Servono figure da formare per accompagnare visite guidate negli antichi scavi dismessi, ricchi di storia e meraviglie, ma anche un autista per il famoso trenino giallo della Marzoli. PROPRIO quest’ultima è uscita del letargo e aspetta adulti e bambini per vivere un’esperienza unica. Dopo qualche mese di riposo, gli operatori delle miniere della Valtrompia sono pronti per iniziare una nuova stagione di visite. Dal primo marzo si potrà tornare proprio a bordo del trenino giallo e scoprire accompagnati da guide esperte la storia della miniera di Pezzaze e delle persone che ci hanno lavorato. Passando a Collio, la Sant’Alosio riaprirà il 25 aprile, e oltre alle visita delle gallerie e al parco avventura, qui funziona tutto l’anno il centro di speleoterapia, un trattamento basato sulla permanenza in grotte naturali o appunto miniere dismesse per curare alcune malattie del tratto respiratorio, in particolare l’asma. Tornando alla ricerca di personale, gli interessati alla selezione possono inviare il proprio curriculum all’indirizzo e-mail miniereskimine@gmail.com, ma anche scaricare la pubblicazione presente sul sito dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale. Nell’ambito delle attività previste dal comitato della Rete nazionale dei parchi e musei minerari è infatti disponibile il primo Quaderno ReMi, che riporta delle indicazioni rispetto alla formazione degli operatori o accompagnatori che devono operare nell’ambito delle miniere riconvertite a fini turistico-culturali. QUESTO vademecum è nato dalla constatazione dell’inesistenza di riferimenti certi a livello nazionale sulle attività formative in questo campo, e vuole definire uno standard qualitativo uniforme su tutto il territorio nazionale. •

M.BEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1