CHIUDI
CHIUDI

09.04.2020 Tags: Concesio

Spesa e bollette, ci pensano i volontari

Alcuni dei volontari messi in campo dal Comune di Concesio
Alcuni dei volontari messi in campo dal Comune di Concesio

Anche Concesio può contare sulla sua super squadra di volontari. Fin dai primi di marzo il Comune ha attivato il numero 320 4393640 per rispondere alle esigenze delle fasce più deboli e per le categorie a rischio. Il sevizio si occupa del pagamento di bollettini postali non differibili, della consegna di farmaci, dei cambi di biancheria per le persone ricoverate in ospedale e della spesa. Tutto ciò è possibile grazie all’aiuto di circa 40 volontari che sono sempre pronti a intervenire con un efficiente servizio a domicilio completamento gratuito, ma anche grazie alla partecipazione di numerose attività commerciali del territorio e alla fattiva collaborazione con i medici di medicina generale e con le pediatre. Il servizio, gestito e coordinato dall’assessore Bettina Piccioli, ha già risposto a oltre 300 richieste. A tutto questo si aggiungono le numerosissime chiamate di persone anziane, spesso sole, che desiderano essere rassicurate sulla possibilità di avere un punto fermo in questa situazione. «UN RINGRAZIAMENTO doveroso va per prima cosa a tutti i nostri volontari - premette l’assessore Piccioli - Alcuni arrivano dalle associazioni, molti altri sono invece cittadini che si sono messi a disposizione. Oltre a quelli già in campo ce ne sono altrettanti pronti a partire in caso di necessità. Il servizio inizialmente era attivo dal lunedì al venerdì, ora siamo reperibili anche nel fine settimana: molti anziani soli ci contattano per due parole di conforto o per sapere se possono contare su di noi in caso di necessità». L’assessore ricorda che per la spesa vengono utilizzati i negozi di Concesio e che i volontari escono dal Comune solo per il cambio di biancheria o la consegna di telefoni e tablet a persone ricoverate a Gardone, Gussago, Lumezzane o Brescia. Delle situazioni più complesse, come l’attivazione dei servizi di pasti a domicilio, il telesoccorso e il servizio Sad, se ne occupano invece i dipendenti comunali, che rispondo allo 030 2184 000. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.BEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1